Il museo Stibbert a Firenze



Firenze - Museo Stibbert
Federico Stibbert (1838-1906), il collezionista che visse nella villa sulla collina di Montughi, appartenne a quel mondo raffinato che nella seconda metà dell`Ottocento univa nello stesso ambito culturale scrittori, letterati, amateuré inglesi, pienamente inseriti nella società fiorentina. Molti ambienti allorché il nucleo originale dell`edificio divenne insufficiente a contenere le collezioni che Stibbert incrementava con passione pensando già in termini di "museo", furono fatti edificare e decorare da artisti importanti quali l`architetto Giuseppe Poggi, il pittore Gaetano Bianchi, lo scultore Passaglia, grazie ai quali il complesso assunse quel carattere che ne fa oggi una tra 1 più preziosi e rari esempi di museogratia ottocentesca. Anche il vasto parco che circonda la villa ebbe in quell`epoca una nuova e definitiva sistemazione che permette di includerlo tra i più bei giardini di Firenze. Tassato nel 1906 al Comune, il museo si compone oggi di 60 sale nelle quali trovano posto le composite raccolte di Stibbert, dalla provenienza disparata: gli arredi stessi contano mobili di grandissimo pregio, dei quali citeremo numerosi cassoni databili al Quattrocento, altri del Settecento lombardo, oltre a un eccezionale tavolo di malachite di provenienza Demidoff. Per inciso, uno degli aspetti tipici della villa è l`uso di fastose tappezzerie in cuoio. IN elle sale stipate di oggetti sontuosissimi sono presenti anche molti dipinti, anche questi indicativi del gusto del collezionista poco incline alla moda dei primitivi, più appassionato di pittura olandese e di nature morte. Ricchissima è anche la raccolta di ritratti di varie epoche. Altro nucleo fondamentale è quello delle porcellane e maioliche, rappresentative di tutte le maggiori fabbriche italiane ed estere. Ma la fama del museo è legata soprattutto alla passione dello Stibbert per le armi e armature che gli consentì di formare una raccolta imponente per numero, varietà, e rarità dei pezzi, databili dal secolo XV al XVII. Primeggiano le armi europee, ma non mancano quelle orientali, persiane, indiane, ottomane. Particolarmente suggestiva, nelle sale dell`Armeria, la grande cavalcata dei manichini rivestiti con l`equipaggiamento e l`armamento dei cavalieri italiani, tedeschi e ottomani dei secoli XVI-XVII. Importantissimo è anche il nucleo di armi giapponesi antiche, ricco di decine di armature e centinaia di spade che ne fanno la maggiore raccolta del genere fuori dal Giappone .... da `Musei e Gallerie di Firenze e del suo territorio` - Apt Firenze

Museo Stibbert ... per maggiori informazioni .. Museo Stibbert

 

Una selezione degli appartamenti più richiesti nel centro storico fiorentino:
Appartamento Boboli Elegante appartamento nel centro storico di Firenze situato in un palazzo del 1600 nel quartiere Oltrarno, a pochi passi da Piazza Santo Spirito e dal Ponte Vecchio. Aria condizionata, Connessione Internet. Da 2 a 7 posti letto. Dettagli
Appartamento Lungarno Elegante appartamento nei pressi di Ponte Vecchio, sui lungarni fiorentini. 8 posti letto, connessione Internet, aria condizionata. Magnifica vista sull`Arno. Dettagli
Appartamento Terrazza Appartamento a 100 metri da Piazza del Duomo, nel centro di Firenze a pochi passi dal Ponte Vecchio e dalla Galleria degli Uffizi. 2+2 posti letto, silenzioso e luminoso, ampia terrazza panoramica arredata. Connessione Internet, aria condizionata. Dettagli
Villa Vespucci Appartamento con 4+1 posti letto in una villa storica lungo l'Arno, nel centro storico di Firenze, nei pressi del Ponte Vecchio e di Palazzo Pitti. Giardino, terrazza panoramica con vista sul campanile di Giotto e sulla cupola del Brunelleschi, connessione Internet, aria condizionata. Dettagli